La dieta della salute

Dopo anni di letture e prove pratiche e tante risate nel leggere diete dimagranti, proteiche, ipo qualcosa , a zona, a uomo e chi ne ha più ne mette, sono giunto ad importanti considerazioni pratiche e a poter scrivere un regime alimentare idoneo per rimanere in salute e per poter evitare di prendere medicine per tutta la vita. Il titolo parla di Dieta della Salute ma più che altro mi piace parlare di regime alimentare consapevole. Questo differisce perchè parliamo di qualcosa che dobbiamo conoscere molto bene, infatti quando andiamo a fare benzina alla nostra auto sappiamo con certezza se mettere gasolio o super, altrimenti la nostra auto avrebbe seri problemi , lo stesso dicasi per noi, dobbiamo conoscerci e conoscere ciò che ci serve , altrimenti potremo anche essere dei grandi personaggi ma rimarremo sempre dei perfetti ignoranti. Pensiamo un pò se chi abitava le foreste non avesse saputo come e cosa mangiare, cose fosse velenoso e cosa no…. penso che , senza libri e scuole, lo sapessero meglio di noi adesso, visto cosa si vede camminare per la strada. E poi vedremo di rispondere alla domanda latente, i vegani cosa mangiano..Partiamo prima da poche e semplici considerazioni:

  1. Siamo tutti diversi ma ci sono dei principi che valgono per tutti, uno dei quali, il più importante in assoluto, è che dobbiamo assolutamente evitare che il nostro corpo vada in acidosi, questo vuol dire che tutti i cibi industriali sono da evitare come la peste, così come il sale è da evitare, così come il caffè è da evitare, se non in piccole dosi, così come le sigarette sono da evitare (massimo 4-5 al giorno se proprio non possiamo farne a meno) , così come non dobbiamo esagerare con la pasta (sempre integrale o di farro)  e le farine raffinate (pane o altro)
  2. La frutta va mangiata sempre da sola e a stomaco vuoto, a meno che non si tratti di mele, ananas o papaya (l’unica frutta che non fermenta nello stomaco) , la restante frutta non va mai mangiata dopo i pasti in quanto fermenterebbe nello stomaco e rallenterebbe la digestione. La frutta va assunta a grosse dosi al MATTINO , la colazione migliore e salutare e perfetta è a base di frutta, dimenticatevi dolci e cappuccini, se non in casi eccezionali, al sabato con gli amici per esempio.
  3. L’insalata va bene sempre prima di ogni altro alimento , va bene sia a pranzo che a cena e sempre come primo piatto, mai dopo un altro pasto. La verdura cruda, che si digerisce in fretta, deve arrivare per prima nello stomaco ed iniziare la fase digestiva, dopo si può passare ai cibi cotti.
  4. Sovrappeso vuol dire non stare bene, quindi è fondamentale portarci ad un peso-forma adeguato
  5. Esercizio fisico, anche poco ma necessario se vogliamo arrivare ad una certa età senza problemi e con una muscolatura atta a sostenerci bene e a farci muovere con disinvoltura
  6. Mangiare vuol dire nutrire il corpo e lo spirito e quindi massima attenzione a cosa mettiamo in bocca, andrà ad influire sia il corpo che i nostri pensieri.

Detto questo, doveroso per inquadrare e constetualizzare il discorso cibo, andiamo a vedere subito quella che potrebbe essere una giornata tipo, vi ricordo di non mettere mai il sale nell’insalata, dopo le prime insalate non ve ne accorgerete più, le verdure sono naturalmente salate e se poi mettete due olive il gioco è fatto. Vedremo il discorso sale in un altro articolo, così come il discorso intestino,  ecc ecc

COLAZIONE—  un bicchiere di acqua quasi calda con mezzo limone spremuto, questo vi aiuterà a rendere alcalino il vostro corpo e a favorire l’andata di corpo…e poi ,dopo acqua e limone,  è giunto il momento di mettere in funzione il vostro estrattore (qui vedete una ottima scelta) e partiamo con 2 arance, 2 mele, 2 carote, qualche acino di uva se in stagione ed un pezzo di ginger. Oppure mandarini e arance, mele, pesche, ciliege, ribes, il tutto a seconda della stagione. Io di regola faccio 2 arance, 2 mele, 2 carote, ed un pezzo di ginger, oppure, quando ero in Thailandia, 1 ananas, 2 mele, 2 carote, ed un pezzo di ginger. Vedremo in un altro importante articolo tutti gli abbinamenti che funzionano bene per la frutta, per adesso con questi non sbagliate.

PRANZO— insalata abbondante e fresca e colorata e composta da: insalata verde a piacere, rucola se possibile , pomodori a volontà, sedano, peperoni, carote, barbabietole rosse precotte, olive, carciofini, il tutto annaffiato da olio di oliva extravergine italiano e non della comunità europea che costa meno ma non sai cosa ci trovi, se vogliamo anche qualche noce rotta, o mandorla, qualche pezzo di avocado… e accompagnata da poco pane integrale, se fatto in casa con la macchina del pane, ancora meglio, io faccio così e qui vedete di cosa si tratta ed i relativi costi. E poi ….Pasta o riso conditi a piacimento come per esempio con una salsa di pomodoro, con un pesto, con funghi champinion, con zucchine , con bietole e funghi , con melanzane, un riso con zucca, un riso thailandese con verdure, dei noodle con verdure e un pò di brodo e cannella.  Oppure invece della pasta e del riso possiamo optare per delle patate bollite con spinaci, o con patate fritte che sembrano al forno, tagliate abbastanza grandi, cotte non in abbondante olio ma un filo di olio in padella e poi fuoco bassissimo per 10/15 minuti e poi via il coperchio e le muoviamo con la padella fino a cottura ultimata e poi un pò di origano.  Oppure una crema di zucca o altro ortaggio.

Oppure una bella padella di lenticchie e uno spicchio di aglio, lenticchie e spinaci, lenticchie e zucchine o invece delle lenticchie dei fagioli o dei ceci.   Possiamo anche optare per una bella frittata con farina di ceci e verdure in padella , il tutto mischiato e messo in padella come una frittata di uova. Va bene anche a cena ma non fatela friggere tanto altrimenti può essere pesante.

CENA—  insalata di verdure crude come a pranzo, un pò meno abbondante e senza pomodori, carote, mais e fagiolini (tutte verdure che vanno bene a pranzo ma non a cena) ma con cetriolo, verza, cavolo, radicchio e cicoria e poi un passato leggero di cereali come il miglio o il farro con verza, cavolo o finocchio, un filo di olio e un paio di morsi di pane integrale. Oppure fagioli e altri alimenti proteici.   A cena andrebbe fatto un pasto tendenzialmente leggero, in modo da non caricare troppo lo stomaco che deve poi coricarsi e non essere ancora pieno, soprattutto per chi soffre di reflusso o digestione lenta.

 

Una giornata con un regime alimentare come quello che ho appena esposto, inizia e finisce bene e non vi sentirete nè gonfi, nè stanchi, ma al contrario energici ed in forma.

Quindi a colazione frutta a volontà, a pranzo si possono mangiare patate, carboidrati, verdure con amidi come le carote, mais, zucca, carciofi, fagiolini, castagne. A cena pasto ridotto senza amidi, che provocherebbero gonfiore e NO carboidrati, ma alimenti proteici come lenticchie, ceci, fagioli, piselli, edamame (fagioli di soia, che aiutano a mantenere il sistema immunitario forte e ricchi di isoflavonoidi che sono molto importanti per il benessere del corpo e hanno anche proprietà antitumorali).

Sono ovviamente consentiti gli strappi alla regola che non danno più fastidio se ci si alimenta in questa maniera, diventano il nulla. Personalmente anche una pizza ogni dieci giorni non è più un problema seguendo un’alimentazione così attenta ed intelligente.

Se assumerete molta frutta al mattino e molta verdura durante i pasti vedrete che non avrete più bisogno di bere molta acqua durante la giornata, l’acqua biologica contenuta in grandi quantità dalla frutta e dalla verdura (dal 70% al 96 % del cetriolo) vi darà quel beneficio che solo provandolo potrete comprendere, è questo il grande beneficio di mangiare molti cibi crudi e freschi..tessuti, capelli, unghie, denti, tutti vi diranno grazie e non conoscerete più la stitichezza !

*Intestino libero = salute 

*Leggevo proprio in questi giorni un bestseller di un’oncologa famosa italiana che confermava come tutti i mali arrivano dall’intestino, fa piacere che nozioni che da dieci anni conosco ed applico su me stesso , senza aver studiato all’università, solo adesso vengano espressi anche da dottori famosi dopo prove sul campo, si parla che più del 50% dei tumori che si presentano dipendano da un intestino intasato e pigro. D’altronde se abbiamo le arterie intasate rischiamo ischemie ed infarti, è logico che con un intestino intasato e un microbiota danneggiato non possiamo pretendere di essere in salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *