Il Metodo Di Bella, una cura efficace, quindi non va bene.

Dopo più di 40 anni, vediamo persone ancora vive e vegete e che possono testimoniare la verità a proposito del metodo Di Bella. Una signora testimonia la sua esperienza , con una leucemia mieloide acuta, le minacce che arrivavano dall’ospedale e le parole con il Dottore che la curò in questo video 

Retinoidi, Melatonina, vitamina D, E e vitamina C, questa è la prevenzione che la signora svolge quotidianamente e che l’ha portata via da una malattia che uccide praticamente sempre . Guardiamo in faccia la realtà, gli oncologi continuano a somministrare i farmaci chemioterapici che al lato pratico non curano la malattia ma cercano di limitarne i danni e quasi mai lo sconfiggono definitivamente. La chemioterapia inoltre invalida il paziente e lo riduce in sofferenza , debilitando il fisico in maniera pesante, ma non da risultati di rilievo e spesso porterà nuovi problemi, come l’assottigliamento del miocardio e disfunzioni al ventricolo sinistro, tutte controindicazioni reali e provati dei farmaci chemioterapici.

Potete leggere a proposito il documento al LINK n’1 che vi metto in fondo alla pagina .

Il Metodo Di Bella è alla luce del sole, nel senso che si compone di sostanze fondamentali per l’organismo, senza controindicazioni e di alcuni antitumorali, in  dosi minime. Ed è tutto indicato, spiegato ed elencato , come potete vedere dal LINK n’2  in fondo al paragrafo, dove trovate la pagina del sito ufficiale, dove vengono date tutte le informazioni, anche sulle metodologie di assunzione, tempistiche, tutto. Sto scrivendo quest’articolo perchè ho a cuore le persone vere che si battono per la verità e che veramente lavorano per curare le persone. Il bravo e coraggioso Luigi Di Bella aveva questa missione, cosa che non vedo in tanti medici, intenti più a fatturare che a curare. Luigi Di Bella , l’autore della Cura, è stato vessato e umiliato fino alla sua morte, suo figlio , Giuseppe, sta lavorando bene, nel silenzio generale e nel totale disinteresse della medicina e della scienza, di quel che ne è rimasto. Proprio il Dott. Giuseppe Di Bella sta dimostrando, in questi anni,  quanto erano reali i risultati di suo padre e quanto sono positivi i suoi numeri e utli le cure che sta portando avanti. 

Secondo Di Bella bisogna applicare le evidenze scientifiche e non la medicina attuale, che è dogmatica, succube di scelte terapeutiche sbagliate e non basate sull’evidenza. I dati concreti e reali, parlano di una media del 16% reale di sopravvivenza alle malattie tumorali , con i protocolli classici, dopo 7 anni , questi sono i dati . La ricerca è ferma, nel senso che va tutta nella stessa direzione, sotto condizionamento politico, e non è libera , ma sottomessa a giudizio di una parte determinante dell’industria farmaceutica. Il medico deve essere libero nella ricerca medica, invece il 50 % dei dati su molte riviste scientifiche è falso , sono state acquistate dalle industrie farmaceutiche e non rispecchiano più il vero. Siamo in mani non oneste e la medicina è un business incredibile, il primo al mondo , e quindi è una battaglia continua per il monopolio, per il monopolio della ricerca e della terapia.  Dobbiamo essere coscienti che siamo sotto ad una dittatura sanitaria e stanno spingendo al massimo per fare più soldi possibile, senza più alcun freno etico.

A questo link potete vedere la pubblicazione su Pub Med.gov della cura Di Bella  e  se cercate altre pubblicazioni ufficiali del Dottore le troverete.

Da un’attenta lettura della cura ( tutto sul sito ufficiale) e delle interviste al Dott. Di Bella , ci si rende conto che la Melatonina è fondamentale, sia nella cura che nella prevenzione di malattie gravi.

La Melatonina utile non è quella che vendono sul banco della farmacia o sottoforma di inutili integratori, ma è così formulata:  Melatonina 12%, Adenosina 51%, Glicina 37%. Trovate tutto ben spiegato sul sito. 

La melatonina é un neurotrasmettitore prodotto principalmente dal sistema nervoso, ma anche dall’epifisi o ghiandola pineale e da vari distretti come le ghiandole di Harder, le piastrine, i megacariociti ecc. Viene prevalentemente prodotta di notte. Svolge fondamentali e documentati effetti nella prevenzione e terapia delle patologie tumorali e degenerative, oggetto di un numero crescente di studi e di ricerche. Si può considerare e distinguere un’azione antitumorale indiretta della melatonina attraverso l’inibizione dei radicali liberi e l’effetto antiossidante, unitamente alla protezione dall’effetto cancerogeno e degenerativo di campi elettrici e magnetici. Va considerato tra le azioni antitumorali indirette anche l’effetto antinvecchiamento e antidegenerativo del tessuto nervoso e vascolare, la proprietà antiaggregante piastrinica. Rilevante anche l’azione d’attivazione e potenziamento delle difese immunitarie, la modulazione neuroendocrina e circadiana, l’effetto sul midollo osseo con riflessi determinanti sulla crasi ematica, la dinamica midollare, la produzione di piastrine, globuli rossi e globuli bianchi. L’azione antitumorale diretta si attua inibendo la proliferazione e la crescita di cellule tumorali, ostacolando la tendenza di cellule normali a divenire neoplastiche inducendo il ricambio cellulare e la sostituzione di cellule tumorali con cellule sane attraverso il meccanismo definito “apoptosi”. E’ documentata anche un’azione antimetastatica attraverso l’inibizione della diffusione a distanza delle cellule tumorali unitamente alla capacità di migliorare in maniera significativa il profondo stato di decadimento psicofisico degli stadi tumorali avanzati comunemente definiti “cachessia neoplastica”. 

Ancora adesso, dopo provate evidenze scientifiche, l’insieme delle cure per il trattamento Di Bella non sono gratuite ma tutte a pagamento , quindi ancora tutto a carico del malato, per una cura che funziona; ma casi di denunce stanno avendo finalmente giusto esito nei tribunali, come nel caso di Catanzaro ” dove la sentenza – come riferito dal quotidiano il Resto del Carlino – ha accolto la richiesta di un malato oncologico il quale, a fronte dell’inefficacia, nel suo caso, delle prescrizioni terapeutiche offerte dalla medicina ufficiale, ha seguito il ’Metodo Di Bella’, ottenendo come si legge nel dispositivo “una remissione completa della malattia”, come evidenziato dall’ultimo “referto Pet del 16.01.2020”. La persona in questione è affetta da un tumore alla coda del pancreas diagnosticato nel 2017. Di fronte a questi risultati, il collegio di giudici che inizialmente si era riservato, ha accolto il diritto alla fruizione gratuita del Multitrattamento Di Bella”. 

Ma Big Pharma non si farà intenerire da queste sentenze e continuerà nella sua continua mistificazione e manomissone della verità e della medicina intesa come servizio per la collettività e non per l’avidità di pochi. 

Bisognerà difendersi con  tutte le armi che conosciamo (nutrizione consapevole e rafforzamento del sistema immunitario in primis e conoscenza delle cure necessarie di supporto) da una scienza così ottusa e con le ali appesantite da così tanta corruzione che cercherà in ogni modo di inculcare il credo scientifico , svoltando la realtà con un’altra mistificazione, cavalcando senza vergogna un paradosso grosso come la loro malafede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *